giovedì 3 febbraio 2011

Si va in discesa.... a scossoni

Bene, esco ora dal colloquio, che devo dire è stato estremamente cordiale e sereno... In pratica la nota è stata messa perchè nel casino generale della salita sul autobus, ed al fatto che l'insegnate ribadisse di stare vicino a lei e di non prendere posizione senza la sua autorizzazione, tra il vociare generale la voce di Giulio ( che ormai si è fatta cupa e forte come quella di un uomo...) si è sentita distintamente dire che 2 palle!!!! Ovvio, che sebbene la cosa non fosse riferita a lei personalmente, doveva essere punito per linguaggio scorretto, anche perchè se lasciava passare, allora poi tutti si sarebbero sentiti in diritto di usare "cotale "linguaggio.... Va bene, ci sta la punizione,non lo giustifico, anzi, deve imparare che anche se sei stressato, se ti trovi a tiro d'orecchie di un tuo "superiore" i pensieri e gli sfoghi vanno repressi fino al momento in cui , da solo, potrai urlare al mondo il tuo disappunto.... Comunque, ho fatto graziosamente notare sia alla proffe che alla preside, che lo stress e l'esasperazione erano state innescate da lei stessa, proprio partite dal mattino perchè messo a priori, senza motivazione, fra il gruppo  degli scalmanati, aveva gettato Giulio nello sconforto, infatti si sentiva giudicato ancor prima di aver combinato qualcosa..... In effetti la sproffe ha riconosciuto che si, poteva avergli creato un disagio, ma non poteva certo lasciar correre uno sfogo sentito da tutti....
Poi però mi ha assicurato insieme alla preside che la questione era già bella che sepolta e finita, e che Giulio comunque è un ottimo studente e che anzi aveva consegnato le verifiche scritte di storia e la sua era una delle migliori.... ( POSSO DIRE IO ADESSO E QUI CHE DUE PALLE!!!! ma che pazienza ci vuole!!! ) 
Comunque la calma non va mai, mai persa, alrimenti l'obbiettivo finale non si raggiunge.... E andiamo avanti.......
------------------------------------
Epilogo: come mi ha fatto notare mio marito, questa è una cosiddetta "vittoria di Pirro" perchè alla fine, la nota, nei riguardi di Giulio rimane ed è sbagliata... Dice che dovrebbe essere corretta, dicendo che si è espresso con linguaggio non consono e "volgare" e cancellano invece che si è rivolto alla proffe, cosa che non è assolutamente stata fatta, e che anche la proffe ha ammesso, anche se lei si sentiva un po come tirata in causa... ( per forza, lìha scatenata lei sta situazione...) L'uomo della qualità ( vedi la mia dolce meta, ma solo con me e suo figlio) scriverà alla scuola

4 commenti:

  1. Grande Laura!! Sono contenta che tutto si sia chiarito! Un forte abbraccio,Anto

    RispondiElimina
  2. Ciao, Laura! Coraggio! Per Giulio è comunque stata un'esperienza che gli ha insegnato qualcosa che potrà servirgli in futuro, e questo è positivo!

    RispondiElimina
  3. Forza, manda giù anche questo rospetto e aggiornaci, poi, sugli esiti della corrispondenza dell'uomo della qualità.
    Un abbraccio, battagliera mamma!
    Roberta

    RispondiElimina
  4. grazie mie care... siete il mio supporto morale...un bacio a tutte...

    RispondiElimina