giovedì 9 febbraio 2012

Ora non resta che ...

Far asciugare la parete centrale e il soffitto...
Questa mattina qui c'è un olezzo di umidità da far paura... tutti i quadri sono stati messi in sicurezza, molti dovranno essere ritesi, perché si sono mollati, le stoffe ora sono al sicuro, sono una partita è andata persa, come una  parte degli schemi a magazzino, che sono troppo inumiditi per poter asciugare... vanno per forza gettati...
I profumatori sono stati messi al massimo , come la caldaia, per far asciugare più rapidamente la parte espositiva dell'atelier... in compenso il muro centrale, questa mattina presentava in alto soavi macchie... GIALLOGNOLE! una poesia, davvero!!! e contate che il muro centrale  non è il muro originale in mattoni pieni, ne abbiamo eretto un altro accanto ( la parete centrale, appunto ) per essere sicuri che fosse meglio coibentato... se l'umidità trasuda in questa maniera, vuol dire che il muro originario dietro è zuppo d'acqua!!!!  Ora la logistica e la dislocazione delle cose non è il massimo della funzionalità, ma si deve andare avanti... ora però pretendo una perizia di quelle con i fiocchi e che la specie di appartamento sopra ai miei locali venga messo in totale sicurezza, perchè ho il terrore che possa crollare il soffitto del tugurio di sopra, perchè controllando dai balconi ai piani superiori, c'è uno squarcio nel tetto, ed è ovvio che da li ricadono allìinterno le intemperie... e io sono sotto!!!!
Mi hanno spiegato che essendo una proprietà dell'intero condominio, ci vuole l'unanimità per vendere o rimetter a posto il tugurio... solo uno si oppone... Ma è normale che per colpa di uno, io non possa essere sicura????

6 commenti:

  1. Ti abbraccio forte e ti capisco perferttamente.
    Le beghe condominiali sono sempre un incubo: dove abito per colpa di un condomino abbiamo dovuto aspettare 3 anni prima di poter sistemare il terrazzo che fa da tetto ad una parte del condominio. Una volta fatti i lavori, abbiamo saputo che se li avessimo fatti il primo anno che è sorto il problema (o se facessimo una manutenzione regolare dello stabile) avremmo speso meno della metà!

    RispondiElimina
  2. Informati se l'opposizione del singolo condomino può essere un motivo perché lui lo compri e diventi interamente di sua proprietà.
    Roberta

    RispondiElimina
  3. Meno male che sei riuscita a contenere i danni, sarebbe stato un bel guaio altrimenti!!!

    RispondiElimina
  4. Laura ti sono vicino...è successo anche a noi a settembre nella casa in montagna; abbiamo salvato i quadri e i mobili di noce per pochi centimetri! Ieri è stato proprio un "dies horribilis":l'idraulico venuto per la manutenzione ordinaria, ci ha fatto andare in blocco la caldaia che per ben 10 ore non ha funzionato: non ti dico come ci si sente senza riscaldamento in questi giorni! La casa ora per fortuna inizia a scaldarsi e non si inala più "freddo" come stanotte...
    Un abbraccio!
    Chiara

    RispondiElimina
  5. purtroppo le liggi italiane sono così... Unanimità batte sicurezza!!!
    So che non lo farai, ma cerca di stare il più tranquilla possibile...
    Lara

    RispondiElimina
  6. Kakkio per una volta che le cose stavano andando per il verso giusto...viene fuori un'altra "begha"!! io ci metterei lui a vivere nel tuo atelier con l'umidita e la paura che il soffitto possa caderti in testa!! Certa gente è proprio STUPIDA E IGNORANTE!!!
    Ti sono vicina!!! Chiara

    RispondiElimina