domenica 16 dicembre 2012

Udienze Generali...

Sabato appena passato sono stata a scuola, all'udienza generale ( che secondo me è un delirio per insegnanti e genitori.... ) io avevo solo inglese e matematica.... le 2 pecore nere....
Con inglese abbiamo stabilito che interrogherà Giulio più spesso, mettendomi sul diari per iscritto, quello che vuole che lui sappia bene come verbi.... ( Aughhhh!) mentre a quella di matematica ho portato l'intero fascicolo.... e quella allibita, mi ha chiesto cosa doveva allora fargli fare, e se non era il caso che io andassi alla ASL a farmi dare un PDP compilato da loro.... A parte che Giulio ha sempre fatto tutte le terapie e le certificazioni privatamente, pagando tutte le lezioni di logopedia ecc, ecc con soldoni sonanti, mi risulta che siano gli insegnanti che debbano stabilire cosa fare dopo aver letto attentamente la diagnosi e tutti i ragguagli lasciati dalla logopedista e volendo usando anche i vecchi PDP scritti e redatti dai professori ed insegnanti delle medie... ( l'ultimo risale al 2011, voglio dire, praticamente ieri!!!!!!!!!!!!!)  Alla fine l'insegnante mi ha detto: << eh, mi faccia dire dal ragazzo cosa sa fare meglio...>>  voi, ad una risposta così, ditemi , non vi sarebbero cadute le braccia?

3 commenti:

  1. Ahh santo cielo!!1 ma un po' di informazione e formazione a questi insegnanti no??!! non siamo mica nel medioevo!!!!
    Signur!!!!!
    Chiara

    RispondiElimina
  2. Come ti capisco Laura...in questi giorni stò lottando anch'io con professori e preside...mi sento da schifo...non ci capiscono niente o peggio ancora se ne fregano...ho l' ulcera dal nervoso! E poi..ma stà legge a cosa serve ? Nel mio caso è come se non ci fosse anche perchè la interpretano a loro piacimento...non mi perdo a raccontare certe cavolate che ho sentito o ingiustizie subite da mio figlio perchè tutte le mamme dei dislessici le conoscono...e tutti quei soldi spesi dallo specialistia per diagnosi e terapie varie.. a cosa servono ?ma le cose cambieranno mai ? Non ne posso più...
    Scusa lo sfogo...Maria

    RispondiElimina
  3. Buona sera
    non so se leggerai ancora questa mia ma poichè sono stata un'insegnante (da settembre sono in pensione) e ho sempre fatto- come del resto tutti i colleghi con cui ho lavorato- di tutto affinchè gli allievi in difficoltà, e non parlo solo di quelli certificati, potessero avere la possibilità di dimostrare e far valere le loro capacità mi sento veramente a disagio nel leggere ciò che hai scritto sul comportamento di quei colleghi non pensavo si potesse arrivare a tanto e sono sempre più convinta che" insegnanti non ci si improvvisa" e non basta superare un concorso e ritenere l'insegnamento un lavoro in cui non bisogna impegnarsi ma... ti garantisco non sono tutti come loro... abbi quindi un po' di fiducia.
    forse se anche alle volte anche noi ci sentiamo un po' scoraggiati dovremmo sapere che i frutti del nostro lavoro ed impegno li raccogliamo più tardi quando ormai grandi ti incontrano per strada e si ricordano di quanto hai fatto per loro.

    Scusami se mi sono dilungata e forse ho usato parole un po'forti ma non ho saputo resistere.
    un caro saluto
    alessandra

    RispondiElimina