giovedì 23 maggio 2013

Delirio da SAL Mystery...


Ieri sera ho aperto le iscrizioni al Mystery SAL http://www.passionericamo.eu/SAL2013.htm
e come al solito scoppia il delirio... Tutto il mondo si sta aggregando... ci sono le ordinatissime, super organizzate americane, le inglesi pignole ed attentissime, le francesi felici, le tedesche timorose ma decise... e cos' via, in un guazzabuglio colorato ed intricato di domande, risposte, velocità nell'iscriversi salvo poi, perdere il file di benvenuto per la foga di aprirlo, oppure pagando con l'account del marito, sempre per la fretta e scrivermi subito dopo, in una frazione di secondo, che pero le tappe le debbo andare alla sua mail , sennò il marito cestina....

mentre noi italiane, tranne quelle che sono già stranavigate, sgamate e bravissime in tutto, arriviamo con domande del tipo "ma cosa si vince?" Ma quando comincia? ma dove c'è scritto? ma perchè devo farlo così grande, con questi colori e poi se mi fa schifo?...

ora, io sono davvero paziente, mi sembra di dare il massimo e di essere sempre accomodante su mille cose, ma non sopporto chi NON LEGGE! non ci vuole molto... e non mi sembra di scrivere in aramaico antico.... inoltre partecipare è una libera scelta! nessuno ha imposto niente a nessuno...  Io faccio questo con passione pura, con la certezza che chi si cimenterà in un viaggio come questo potrà alla fine essere orgoglioso di quello che avrà prodotto... se avete paura di non reggere le tappe, non c'è problema!!! nessuno vi frusta, se non siete alla pari... Si può sempre conservare lo schema e decidere di farlo quando si vuole, guardando quello che le altre ragazze faranno....

Scusate il mio sfogo, ma qualche volta saltano anche a me i nervi... 
io do il benvenuto a tutte coloro che si sono iscritte e si iscriveranno, ben sapendo che quello che vi aspetta è un viaggio meraviglioso, in compagnia di un mistero marino sensuale ed incantevole, che sono sicura vi piacerà infinitamente, sia che voi lo facciate seguendo le istruzioni originali con tutti i materiali speciali, sia che lo facciate nella versione soft, solo con il mouline... la resa sarà comunque strepitosa!!!!
Un abbraccio a tutte!

6 commenti:

  1. evvai laura....me lo stavo chiedendo come facevi a non dare fuori di matto.....su fb avevo appena finito di spiegare cos'era un sal perchè capisco che chi non lo sa ha bisogno di chiarimenti...e mi si ripropone la stessa domanda subito dopo la mia risposta...mah

    RispondiElimina
  2. Posso solo immaginare il delirio ...anzi, è meglio che non me lo immagini !
    Ma Laura, quanta pazienza hai ?

    Un abbraccione a te cara e speriamo arrivi in fretta il 15 giugno !
    Luly

    RispondiElimina
  3. Scusami cara Laura, ma questo post mi ha fatto sorridere, a volte ti chiedi se viviamo tutti sullo stesso pianeta! Io mi sono iscritta questa mattina ed è stato facilissimo e tutto molto chiaro. Basterebbe un solo neurone acceso per associare la parola mistero al fatto che non si saprà fino alla fine come sarà lo schema nella sua interezza, e ne basterebbe solo mezzo, per pensare che se si vuole avere un'idea del genere di lavoro che ci sarà da fare,basta dare un'occhiata al tuo stile guardando gli schemi già proposti....bhò...la gente è pigra, preferisce aspettare siano sempre gli altri ad accompagnarla per manina.. .cmq mi sono permessa di fare un piccolo post nel mio neonato blogghino, spero che non ti dispiaccia http://www.libriexxx.blogspot.it/
    Arrivederci, Nena

    RispondiElimina
  4. Anche io mi sono iscritta in 4 e quatrotto prevedo uno schema strepitoso quanto il primo,che sto finendo,in fondo è un'avventura molto allettante vedere lo schema nascere sulla tela un po' per volta senza sapere come sarà finito!Ti ringrazio ancora per il lavoro che hai svolto così bene per tutte noi!!!Marika

    RispondiElimina
  5. A me invece dispiace leggere le tue parole... io sono una di quelle che ti ha chiesto quando iniziava il sal, è vero, avevo letto di corsa, ma non credere che tutte le distratte lo siano per pigrizia... forse ero in pausa di cinque minuti al lavoro e presa dall'entusiasmo della novita ho preferito chiederti su facebook quello che non mi era chiaro. Anch'io ho a che fare con le persone nel mio lavoro e penso che dare informazioni o chiarimenti (anche se ridondanti forse) sia uno di tanti modi per dimostrare professionalitá, del resto il tuo lavoro non lo fai gratis, giustamente, ma penso che, dal momento che io sono lì
    per decidere se spendere o meno del denaro, posso avere diritto con educazione a porre delle domande. L'assistenza al cliente fa parte della vendita del prodotto a mio modestissimo parere... anche se vuol dire rispondere a qualche domanda superflua.
    Ma é solo il pensiero di una potenziale cliente. Ad ogni modo complimenti per l`iniziativa.
    Ilaria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Ilaria, chiedere è doveroso, rispondere è cortesia... e ti assicuro che rispondo sempre a tutte... ma se ti sei sentita tirata in causa, stai tranquilla, non era certo riferito a te... ma ci sono almeno più di 75 persone che non sono state affatto cortesi, e che non si sono affatto comportate bene... quindi, credimi, le domande sono giustissime, ma da qui,e ripeto non è il tuo caso, ad essere attaccate gratuitamente via email ce ne passa.... se ti iscriverai, sarai la benvenuta, se decidi di passare, sarai comunque la benvenuta...

      Elimina