Pensieri in solitudine. ...

Di solito il sabato è  una giornata di riposo e relax, di shopping  o della gita in collina con annessa cenetta. .. questo per le persone che vivono lo stereotipo  di vita del tipo lavoro dal lunedì  al venerdì  e poi weekend  all'insegna  del relax e divertimento. ..  beh la mia famiglia  ed io stiamo dalla parte opposta  dello stereotipo.... .. io sono qui, nel silenzio e nella solitudine della casa a stirare, Cesare al bar e Giulio al ristorante.... .certo non è una vita facile quella del barista, ma ancor più  pesante quella di un giovane cuoco.....io mi sento come sospesa. ....e come il collante di 2 meteore... il vapore del ferro mi riporta alla realtà e due occhi smeraldo  mi guardano sornioni... Artù, il mio gattone grigio,  si accoccola sulla divisa appena stirata di Giulio : vuole una carezza... Già : sono solo le 23... mio marito non sarà  di ritorno  prima di mezzanotte, se tutto va bene  e Giulio. .. bo... le sue possono essere dalle 9 alle 13-14 ore al giorno.... A volte penso che si faccia solo fatica a vivere, che tutto sia sempre troppo  pesante. .. eppure... si deve andare avanti.... e si deve sempre trovare il sorriso ed il buono in ogni circostanza. .. La stanza si riempie delle fusa profonde e ritmiche di Artù : il suo naso rosa, dai baffi vibranti si struscia sul mio ,come a ricordarmi  che non sono sola e che sono anche io importante. .. e che presto torneranno. ..forse erano meglio le battaglie con lo studio per la dislessia e l'ufficio in azienda  di responsabile qualità  di mio marito ( se non fosse saltata l'azienda per la crisi) ... ma la crisi ti costringe a rinnovarti se vuoi sopravvivere... ed io mi sono trovata a ricompattare un eredità ed un impero decadente ed a seguire 2 anime guizzanti , in perenne smoccolio con il mondo intero, perché  non c'è  tregua e non c'è  riposo... a me tocca mantenerli  fiduciosi e sereni, compito difficilissimo  che cerco di assolvere senza cedere mai... ma quando poi mi trovo così, chiedo a me stessa se ne valga la pena.... Gli occhi di smeraldo mi guardano  amorosi... si ne vale sempre la pena... in questo modo si vive, si è  vivi... e si cresce...

Commenti

  1. Cara Laura come ti capisco....ho bisogno delle tue creazioni e anche tu ne hai bisogno...forza e coraggio.....un abbraccio

    RispondiElimina
  2. Nelle tue parole di sfogo si possono comunque notare la grande fiducia nel domani, l'amore di moglie e mamma (ho capito bene?) che li aiuterà e tanta passione. I tuoi lavori e il tuo blog faranno compagnia a noi e a te... A presto.

    RispondiElimina

Posta un commento