lunedì 1 gennaio 2018

2018 avanti...

Novembre  è passato in un soffio come dicembre, fra gli alti e bassi di mio marito, con il suo carattere sempre più altalenante... ed anche il 2018 è arrivato... è giusto un cambio di data un numero che avanza, ma per il resto nulla è mutato .... Bhe si gli anni passano, il tempo passa, ma se lo passi con semplicità e serenità d'animo non è qualcosa che ti logora... se sei fiducioso in quello che fai e ringrazi per ogni giorno che ti viene dato senza pretendere l'impossibile vivi sereno... ma se accanto a te trovi un dissennatore, che ti succhia la felicità perchè lui è sempre e solo negativo, bhe, ci sono momenti che davvero non sai più cosa fare... neanche la tua bolla ti salva e sale il nervoso e l'amarezza...
Possibile che Cesare sia sempre eternamente scontento? non c'è mai e dico mai nulla che lo renda felice? POSSIBILE CHE TUTTO SIA SEMPRE SBAGLIATO, storto, sfortunato? perchè non si rende conto di quello che ha, delle sue fortune, di un figlio che lavora, una moglie che è sempre presente e si da da fare al 200% per tutto, che ha un lavoro e che riusciamo ad andare avanti senza dover chiedere nulla a nessuno?
Possibile che ogni suo lavoro sia un peso, una catena al collo, e che nulla vada mai come vorrebbe?
tutti i giorni è sempre la solita storia: cito dal marito << tutto fa schifo, tutto è una palla , tutto dovrebbe essere raso al suolo, la vita è un agonia... e cosa ci faccio qui? e cosa mi resta da fare? meglio che tolga il disturbo... ma se quel bar di m... sprofondasse insieme alla Piera... E sono tutti cretini e rincoglioniti... e la vita fa schifo... il mangiare fa schifo... e bla bla bla...>>
Credetemi che vivere così è straziante... mio marito è secondo me fortemente depresso,ma stranamente poi al suo bar è amicone con tutti, in casa si lamenta e vuole il silenzio, non vuole essere infastidito dai problemi, se ci sono , ( ma non li sa neanche perché tanto è sempre tutto sulle mie spalle ed io mi smazzo tutto da sola senza nulla chiedere, perché faccio prima)... Io e Giulio ci guardiamo in faccia nei pochi momenti che ci troviamo insieme e quando abbiamo a che fare con lui per un intera giornata come oggi, giorno di capodanno è deprimente....

Io non so più cosa fare... 

1 commento:

  1. Cara Laura ...come ti capisco !
    purtroppo anch'io, per altre ragioni (più di salute che per altro), ho in casa un uomo "sofferente" ... e non ti aggiungo nulla ! il suo motto ?! "mai una gioia" ...e con questo chiudo l'argomento!
    un grosso abbraccio cara, e speriamo che questo periodo nero passi in fretta sia per me che per te .
    Baci Lu

    RispondiElimina